Vini Buoni d’Italia del Touring Club: trionfa il Vinaccero

C’è una passione per la vigna che viaggia in tutta Italia, e nel mondo, insieme alla Murgia del trulli sull’onda dei crescenti successi dei VINI COPPI di Turi. Il VINACCERO (I.G.P. Puglia Aleatico), annata 2012 ha conquistato La corona gli è stata attribuita dalla Guida ai Vini Buoni d’Italia del Touring Club Italiano. In Puglia il VINACCERO è l’unico selezionato da vitigno ALEATICO, che abitualmente viene vinificato come vino dolce ma Coppi, con sapienza enologica lo ha reso vino da tutto pasto estremamente versatile negli abbinamenti.

Al siniscalco Primitivo l’oscar del miglior rapporto qualità/prezzo attribuito dalla guida Berebene del Gambero Rosso 

Il GAMBERO ROSSO, attraverso la GUIDA BEREBENE” edizione 2017, segnala la capacità imprenditoriale della famiglia Coppi di Turi di produrre eccellenze che si distinguono anche per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Fra i 718 oscar attentamente selezionati in tutta Italia, ci sono i VINI COPPI con il PRIMITIVO SINISCALCO ’14, segnalato nella 27° edizione in cui la soglia di prezzo massimo per la selezione è stata portata a 13 euro. Il riconoscimento sarà consegnato domenica 13 novembre a Torino nella Città del Gusto.

Il medagliere della famiglia Coppi arriva così a quasi 100 medaglie negli ultimi 15 anni. Negli ultimi tre mesi i vini premiati sono stati:

  • SERRALTO (I.G.P. Puglia Malvasia), annata 2015. (Malvasia bianca), menzione al Decanter World 2016 (Gran Bretagna).
  • VINACCERO (I.G.P. Puglia Aleatico), annata 2012, corona della Guida ai Vini Buoni d’Italia del Touring Club Italiano 2017.
  • DON ANTONIO (I.G.P. Puglia Primitivo) annata 2014, doppia medaglia d’oro al China Wine & Spiritis Award (Cina).